Cambio di destinazione d’uso: conoscere la storia dell’immobile

Quando dobbiamo affrontare il cambio di destinazione d’uso di un immobile è bene sapere la storia dell’immobile al fine di far fronte ad ogni eventualità e riscontro di vizi occulti.

Questo vale soprattutto nel caso di cambio da produttivo a residenziale: infatti nel settore produttivo si identificano quelle attività con rilevanza ambientale anche dette attività insalubri, classificate di prima e/o di seconda classe.

La determinazione di attività insalubri è determinante per poter intervenire ad una eventuale bonifica del sito, ed ovviamente la prima classe comporta maggiore gravità nel possibile inquinamento, come sotto specificato.

Il comune di Milano ha una apposita pagina all’interno del suo sito che permette di eseguire una primaria indagine sulla presenza o meno di attività insalubri in una determinata località sita all’interno del territorio comunale.

La domanda fatta su apposito modulo può dare risposta al quesito in quanto vi è l’obbligo di presentare apposita SCIA allo Sportello Unico per le Attività Produttive sia per l’apertura che per la cessazione di attività produttive.

Questo permette quindi di fare una prima ricostruzione storica relativa all’edificio su cui si vuole intervenire: infatti in caso di cessazione di attività insalubri di prima classe l’ufficio preposto (Ufficio Emergenze Ambientali) richiede al titolare di produrre un Piano di Indagine Ambientale.

Foldtani è in grado di eseguire questa ricerca “storica” e quindi identificare la tipologia di attività che era presente nel sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.